Atlante dell’arte contemporanea

Nell’Atlante dell’Arte Contemporanea edito da De Agostini diverse personalità dell’arte, della cultura, dell’architettura si sono pronunciate esprimendo la loro opinione: a tal proposito Giovanna Bertazzoni Co-Chairman del dipartimento di arte impressionista e moderna della Christie’s di Londra si è espressa sui gusti in materia di collezionismo; Raphaelle Blanga Senior Director del dipartimento di arte contemporanea di Milano della Sotheby’s ha parlato degli artisti che maggiormente interessano oltre confine; mentre Georgia Bava responsabile di arte moderna e contemporanea di Minerva Auctions, gruppo Finarte, si è soffermata sul mercato del secondo Novecento.

Poli di attenzione critica e storico-artistica sono le grandi istituzioni pubbliche e private quali la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo presieduta da Patrizia Sandretto Re Rebaudengo che ha descritto il suo percorso di grande collezionista e appassionata d’arte ricordando la personale di Maurizio Cattelan del 1996; inoltre Marcella Beccaria, Capo Curatore e Curatore delle Collezioni del Castello di Rivoli ha offerto una riflessione sull’Arte Povera, sul ruolo curatoriale, sul significato del museo attraverso la collezione permanente e le mostre temporanee; infine Franco Marrocco, Direttore dell’Accademia di Brera, ha illustrato, tra i diversi argomenti, il rapporto tra arte accademica e arte “spontanea”. Altro punto di forza del volume è l’inedita intervista ad Hermann Nitsch, maestro internazionale dell’Azionismo Viennese che ha ragionato sul valore della teatralità, della rappresentazione e della body art.

I rapporti tra arte e architettura, sempre più vicine e comunicanti, sono stati descritti dalle parole di Doriana e Massimiliano Fuksas – per lo Studio Fuksas–  coppia di archistar internazionali, da sempre interessati all’arte e al design; Stefano Boeri invece per Stefano Boeri Architetti, nuovo presidente della Triennale di Milano, si è soffermato a parlare dei suoi progetti ecosostenibili e attenti all’ambiente.  Il mondo delle Fiere è stato indagato attraverso contributi, interviste e riflessioni di Angela Vettese direttrice di Arte Fiera (Bologna), di Ilaria Bonacossa direttrice di Artissima (Torino) e di Alessandro Rabottini direttore di Miart (Milano), le tre manifestazioni fieristiche più significative d’Italia; inoltre l’Atlante sarà presente ad Art Basel, appuntamento internazionale tra i più attesi. Uno spazio è stato riservato ai più grandi collezionisti privati italiani: dalla collezione Maramotti, a quella di Giorgio Fasol, con fotografie da loro fornite, riguardanti le diverse raccolte d’arte.